Controbibliografia sul centenario Pci, di Pierluigi Battista , Corriere della Sera – 26 gennaio 2021

Controbibliografia sul centenario Pci
di Pierluigi Battista

Nella celebrazione di storici centenari, qui si suggerisce una molto sommaria integrazione per così dire bibliografica (di una bibliografia troppo oscurata o addirittura ignorata) che potrebbe almeno in parte simboleggiare un blando antidoto a una lettura troppo auto-apologetica sparsa a piene mani a cento anni da Livorno ‘21. Arcipelago Gulag di Aleksandr Solgenitsin,

I racconti della Kolyma di Varlam Salamov,

Gulag di Anne Applebaum,

Koba il terribile di Martin Amis,

Il Grande Terrore di Robert Conquest,

Il secolo delle idee assassine di Robert Conquest,

Le origini del totalitarismo di Hannah Arendt,

La società aperta e i suoi nemici di Karl Raimund Popper,

Prigioniera di Stalin e Hitler di Margarete Buber-Neumann,

Il corsivo è mio di Nina Berberova,

Ritorno dall’Urss di André Gide,

Tutto scorre di Vasilij Grossman,

Il passato di un’illusione di François Furet,

L’epoca e i lupi di Nadezda Mandel’stam,

tutte le opere di Osip Mandel’stam,

tutte le opere di Marina Cvetaeva,

tutte le opere di Anna Achmatova,

tutte le opere di George Orwell,

L’uomo in rivolta di Albert Camus,

La mente prigioniera di Czeslaw Milosz,

Un mondo a parte di Gustaw Herling,

Il dottor Zivago di Boris Pasternak,

Commissariato degli archivi di Alain Jaubert,

Buio a mezzogiorno di Arthur Koestler,

Il dio che è fallito di Koestler,

Silone, Wright, Gide, Spender, Fisher,

Novecento il secolo del male di Alain Besançon,

I fantasmi di Mosca di Enzo Bettiza,

Il regime bolscevico di Richard Pipes,

Togliatti 1937 di Renato Mieli,

Memorie di un rivoluzionario di Victor Serge,

Autobiografia 1945-1963 di Emmanuel Le Roy Ladurie,

Nemici del popolo di Nicolas Werth,

L’utopia al potere di Mihail Geller e Aleksandr Nekric,

Stalin di Boris Souvarine,

La scheggia di Vladimir Zazubrin,

Viaggio nella vertigine di Evgenia Semionovna Ginzburg,

Lettere a Olga di Vaclav Havel,

Cime abissali di Aleksandr Zinoviev,

tutte le opere di Milan Kundera,

Il tempo della malafede di Nicola Chiaromonte,

la collezione completa della rivista «Tempo Presente»,

Intervista politico-filosofica a Lucio Colletti,

Atlante ideologico di Alberto Ronchey,

Storia delle democrazie popolari di François Fejto,

La nuova classe di Milovan Gilas,

Due anni di alleanza germano-sovietica di Angelo Tasca.

Tutte le opere di Filippo Turati.

Buon centenario e buona lettura.

Un commento

Rispondi a giovanni tagliarini Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.