Il referendum con lo Spid resta strumento da usare con cura, articolo di Gianfranco Pasquino in Domani, 22 settembre 2021

letto in edizione cartacea

  • La possibilità di raccogliere le firme attraverso lo Spid rende la richiesta di referendum esageratamente facile con il rischio di intasare le procedure democratiche e “svuotare” di potere il Parlamento?
  • La raccolta delle 500 mila firme indispensabili per chiedere il referendum serviva soprattutto a meglio informare gli elettori sui contenuti della legge, ma anche a dimostrare un minimo di sostegno iniziale alla sua eventuale abrogazione.
  • Oggi la possibilità di ricorrere a nuove tecnologie rende molto semplificata la raccolta delle firme e alcuni temono (ma altri auspicano) l’avvento di una (a mio parre alquanto improbabile) democrazia referendaria.

vai all’intero articolo:

https://www.editorialedomani.it/idee/commenti/anche-con-le-firme-elettroniche-il-referendum-resta-strumento-da-maneggiare-con-cura-qqshmryp

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.