Grusol Appunti sulle politiche sociali n. 236, 2021. Indice

Appunti n. 236 (n. 3/2021, luglio-settembre 2021)
(indice Appunti)

Questo numero

Il numero si apre con la riflessione di Alfredo Zuppiroli che riprende alcuni dei contenuti dell’intervento all’incontro promosso, nel maggio scorso, dal Gruppo Solidarietà sul tema “Persone malate e non autosufficienti. La pandemia nelle strutture sanitarie e sociosanitarie”. Nel ripercorrere gli eventi che dall’inizio della pandemia hanno caratterizzato la vita delle persone che vivono nelle strutture residenziali si riflette su come le misure di distanziamento fisico si sono trasformate in un distanziamento affettivo, fino all’annullamento di ogni forma di relazione. Una situazione che non meraviglia più di tanto se se si considera il paradigma culturale dominante nella società e dunque anche nell’organizzazione sanitaria.

Il contributo di Angelo Lascioli, scritto prima della sentenza del TAR del 14 settembre, affronta un tema molto dibattuto negli ultimi mesi in tema di inclusione scolastica degli alunni/e con disabilità: l’introduzione del nuovo modello nazionale di Piano educativo individualizzato (PEI). L’articolo traccia il percorso dalla vecchia alla nuova normativa e indica i tratti caratterizzanti delle nuove disposizioni. In particolare l’assunzione del modello biopsicosociale dell’ICF che ridefinisce il significato di disabilità come questione che riguarda l’interazione individuo-ambiente, per cui le disabilità non vanno più concepite come “dis-abilità”, ossia limitazioni delle abilità personali, ma come “problemi di funzionamento”, che derivano dal modo con cui determinate condizioni di salute entrano in relazione con i contesti di vita della persona.

Fausto Giancaterina, ribadisce, riprendendo la riflessione avviata nel numero precedente, la necessità di rivitalizzare il sistema di welfare riappropriandosi del significato del mandato istituzionale e professionale che coinvolge tutti gli operatori pubblici: essere accompagnatori competenti dell’esistenza delle persone nei normali contesti della vita.

Infine, la presentazione del Gruppo Solidarietà al nostro ultimo libro (vedi terza di copertina), Non come prima. L’impatto della pandemia delle Marche. Il coronavirus come detonatore che ha messo in luce la fragilità del sistema e la sua disfunzionalità. Segnaliamo, nel sito del Gruppo, la possibilità di riascoltare la presentazione avvenuta il 27 luglio con gli interventi di Nerina Dirindin, Cristiano Gori, Fabio Ragaini.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.