disegno di legge sull’omotransfobia. Gli scenari futuri per il ddl Zan | in Pagella Politica, 29 0ttobre 2021

Gli scenari futuri per il ddl Zan

Dopo l’approvazione della richiesta di non passaggio agli articoli, la seduta al Senato è stata sospesa fino al termine della conferenza dei capigruppo, ma il destino del ddl Zan sembra essere segnato.

La procedura di non voto agli articoli infatti blocca in definitiva la discussione sugli articoli di una legge, impedendone la discussione e il proseguimento dell’iter parlamentare.

Si potrà presentare in Commissione un nuovo testo di legge del tutto simile al ddl Zan ma, secondo l’articolo 76 del regolamento del Senato, un disegno di legge che «riproduce sostanzialmente il contenuto di disegni di legge precedentemente respinti» non può essere messo in calendario prima che siano trascorsi «sei mesi dalla data data di bocciatura».

VAI ALL’INTERO ARTICOLO

​Il ddl Zan è davvero morto? | Pagella Politica

​Il 27 ottobre il Senato ha votato la richiesta di “non passare all’esame degli articoli” (chiamata anche “tagliola”) del disegno di legge contro l’omotransfobia, noto come “ddl Zan”, proposta da Lega e Fratelli d’Italia.

 

 

Che fine farà adesso la legge? Abbiamo fatto il punto della situazione.

 


Ddl Zan

Il disegno di legge sull’omotransfobia non ha passato il voto del Senato, ma qual è stato il suo percorso dalla prima proposta all’affossamento del 27 ottobre, e perché il centrodestra non lo ha mai accettato?

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.