ALTAN, A me gli occhi. Lo sguardo di Altan per capire chi siamo, prefazione di Paolo Mereghetti, post-fazione di Simonetta Sciandivasci, Salani editore, 2021

vai alla scheda dell’editore. https://www.salani.it/libri/a-me-gli-occhi-9788831008822

I protagonisti delle immagini di Altan siamo noi: esseri umani fragili, disincantati, velenosi. Personaggi costantemente alle prese con difficoltà grandi e piccole del quotidiano, e disperatamente somiglianti fra loro. Altan plasma immagini nitide e potenti che illuminano, confortano, pungolano. È dotato di purezza di pensiero e si muove volentieri fuori dal seminato. La sua è letteratura illustrata. Non ha bisogno di tante parole per riuscire a dire più di tutti noi su qualsiasi argomento. Intuito fulminante, tratto essenziale e definito, due battute ben assestate dal retrogusto amaro, ritmo musicale. Insieme a un’ironia che taglia la vita come burro. Sono questi gli ingredienti base di un segno ormai inconfondibile, un caposaldo della vita italiana, di resistenza e di passione civile. L’ultima raccolta delle immagini di Altan – scelte e suddivise per sezioni da lui stesso – fotografa il punto esatto in cui siamo arrivati, e ci lascia sospesi per un breve istante nell’aria, prima di riportarci a terra e restituirci con intelligenza il senso della realtà. Non senza un beneficio terapeutico.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.