il cardinale ezzati in tribunale. Nel Cile funestato dagli abusi crolla la popolarità del papa sudamericano, di Marco Grieco in Domani, 7 gen 21

letto in edizione cartacea

cerca in

https://www.editorialedomani.it/politica/mondo/cile-abusi-papa-c5jw2vkp

  • Compie ottant’anni Ricardo Ezzati, l’arcivescovo di Santiago del Cile creato cardinale da papa Francesco nel 2014, e mentre per lui si chiudono le porte del Conclave con la fine della prerogativa di cardinale elettore, si aprono quelle del tribunale di Santiago.
  • Si prospetta un gennaio cupo per Ezzati, che esattamente 5 anni fa aveva presentato le sue dimissioni mentre s’infittiva la trama della pedofilia in uno dei paesi più cattolici dell’America Latina.
  • Ora le vittime chiedono che sia riconosciuta la responsabilità di quei prelati che, malgrado sapessero, non hanno fatto nulla.

Malgrado le epurazioni innescatesi negli anni come un effetto domino su decine di vescovi cileni, la sete di giustizia punta i riflettori sulla tiepida incisività di Francesco nel contrastare gli abusi. Il recente scetticismo espresso da Bergoglio sul rapporto francese della Commissione Sauvé ricorda da vicino le sue posizioni sul caso cileno.

Il 18 gennaio 2018, poco prima della celebrazione eucaristica a Iquique, il papa sminuì davanti alla stampa le accuse contro il vescovo di Osorno, Juan Barros Madrid, che non avrebbe riportato le denunce a carico del suo mentore, Fernando Karadima: «Parlerò il giorno in cui mi porteranno le prove contro il vescovo», chiosò stizzito Francesco, bollandole come calunnie. Barros si dimise pochi mesi più tardi, ma il malessere suscitato dal papa nelle vittime raggiunse anche alcuni prelati cattolici.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.