Governo Monti/Napolitano: analisi della manovra economica di fine 2011 a cura di NOISEFROAMERIKA

Il governo Monti, i Politici, e la Fase 2

Sommario:
Il “decreto salva Italia”, coi suoi 15 miliardi di maggiori tasse e 5 miliardi di minore spesa a regime nel 2013, sarà approvato questa settimana. Ingoiato questo rospo tutta l’attenzione dell’opinione pubblica è per la “Fase 2”, quella delle liberalizzazioni e delle privatizzazioni, quella cioé in cui si dovrebbero finalmente smantellere anche le rendite delle corporazioni e dei politici, dopo aver appesantito di nuove tasse il fardello del popolo minuto. La mia aspettativa è che il governo Monti ci proverà sul serio ma che il parlamento non approverà le misure della “Fase 2” e si finirà alle elezioni nel 2012. Il resto del post motiva questa aspettativa.

La “Fase 1” della missione del governo Monti ha prodotto una correzione del bilancio pubblico in buona misura fondata sull’aumento della pressione fiscale. C’erano buone ragioni per procedere in questo modo, come ha già spiegato Alberto. L’urgenza era correggere i conti pubblici in modo da assicurare (o quasi) il sostanziale pareggio di bilancio per il 2013.

leggi tutto

—–

Analisi della manovra Monti. Parte 2: misura verso obiettivo

Sommario:

Nella parte 1 ho analizzato i dettagli della manovra, il cui scopo è raggiungere l’agognato pareggio di bilancio. In questa parte 2 mi chiedo se la manovra riuscirà effettivamente a raggiungere questo scopo.

Non è ovvio che il pareggio di bilancio risolva tutti i nostri problemi, né che la manovra sia sufficiente per raggiungerlo. Non essendo in grado di dire se il pareggio di bilancio metterà fine ai nostri problemi (a pelle temo di no) mi limiterò a vedere se la manovra sia almeno sufficiente a raggiungerlo. Il 2 dicembre il governo ha presentato al parlamento il conto economico della P.A.

leggi tutto

——–

Analisi della manovra Monti. Parte 1: misure economiche

Sommario:

Iniziamo l’analisi della manovra Monti, partendo dalle misure economiche. La prima versione della manovra è stata una delusione sia nella sua articolazione che nella misura. Il maxiemendamento concordato nelle ultime ore, pur attenuandone alcuni aspetti negativi, non fa cambiare il giudizio.

Ho esaminato il decreto numero 208 (104 pagine, 49 articoli), la relazione tecnica (80 pagine) e la

leggi tutto

Un commento

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.