Qualche tabella sulle PENSIONI dei politici della prima e seconda Repubblica

Ho sostenuto con convinzione tutte le riforme pensionistiche che sono state approvate a partire dagli anni ’90.

Con l’esito (GIUSTO DAL PUNTO DI VISTA DELLE POLITICHE SOCIALI) che andrò in pensione a 66 anni solo quando avrò raggiunto l’età anagrafica. Nessuna pensione di anzianità per me. E, ripeto è GIUSTO così.

Tuttavia queste tabelle fanno girare i coglioni. Tanto più che alcuni sono quelli che ancora inquinano la politica nazionale e che fra di essi c’è un istigatore di assassinii politici. E’ un livido professore di Padova che rideva quando gambizzarono il suo collega Guido Petter

Paolo Ferrario (1948 – ), NON pensionato, formatore in regime di libera professione dal 1994. E dunque “prevecchio precario”

———————————————————————————————

Qualche tabella sulle PENSIONI dei politici della prima e seconda Repubblica

(con il cursore sopra ad ogni diapositiva si può fermarla e leggerla con attenzione)

Questa presentazione richiede JavaScript.

Da associare a:

3 commenti

  1. Caro Paolo, che devo commentare!!! veramente non so che dire; se pure è giusto dare pensioni ricche a chi ha tanto versato, perchè regalarle a chi tali versamenti non ha mai fatto!?! Marcello.

    "Mi piace"

    1. caro marcello, per fortuna sui blog non è necessario commentare per forza. basta lasciar testimonianza su fatti o eventi. dico sempre: lasciar traccia a futura memoria.
      quello che più mi fa incazzare di queste tabelle è l’INGIUSTIZIA RETRIBUTIVA”. in fondo i nostri bisogni di persone sono limitate (mangara, bere, muoversi, avere degli obiettivi che riempiano le giornate, fare l’amore, dormire. e io aggiungo studiare, visto che è quello che di più faccio nella vita)
      c’è un limite a tutto e certe pensioni sono del tutto eccedenti a ogni bisogno, anche se opulento.
      non sono per l’uguaglianza e sono per i meriti.
      ma qui c’è una evidente ingiustizia intollerabile in tempi funersti come quelli che stiamo vivendo
      grazie per il commneto e un caro saluto
      paolo

      "Mi piace"

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.