Fase B del Modello Formigoni: la Lega Nord della famiglia Bossi NON toglie l’appoggio alla Giunta della Regione Lombardia

Ieri la versione era: la Lega Nord toglie l’appoggio alla Giunta Formigoni (detto anche il digrignante)

Sul riferimento all’ “arroganza” di cui si parla nell’articolo vedi la parola del giorno: arroganza

Oggi la versione è : la Lega Nord NON toglie l’appoggio alla Giunta Formigoni

Maroni congela la rottura con Formigoni
Altri cento giorni per il governatore

Salvini: per noi si vota a primavera. Sabato riunione dei vertici leghisti

Militanti leghisti giovedì sera a un incontro pubblico a Milano (Fotogramma) Militanti leghisti giovedì sera a un incontro pubblico a Milano (Fotogramma)

MILANO – Dicono che a Roberto Maroni sia caduta la mascella per la sorpresa. Tutto si aspettava, il segretario leghista, tranne la più irricevibile delle proposte. Raccontano infatti i suoi fedelissimi che il governatore che fu «Celeste», Roberto Formigoni, abbia sì dato la sua disponibilità a rassegnare le dimissioni. Ma soltanto nel caso in cui «noi leghisti ci impegnassimo fin d’ora a indicare lui come il nostro candidato presidente». Con un tono, per giunta, «ai limiti dell’arroganza». Quasi uno schiaffo, o una beffa, per un Carroccio che, non da ieri, rivendica lo scranno più alto della Lombardia per un proprio uomo.

Un commento

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.