Progettare in partnership nelle organizzazioni di volontariato

Mainograz

CSV-project-2015

di Marco Cau e Graziano Maino.

Tra le organizzazioni di volontariato si fa strada la consapevolezza che è necessario superare la fatica di percorsi in solitaria: è più interessante, piacevole e produttivo incontrarsi, cercare punti di contatto, abbandonare le ritrosie, aiutarsi e collaborare in progetti innovativi, anche in una logica pubblico-privato-nonprofit (#PPPNP).
Ma non basta intravedere la saggezza di questo nuovo corso, la domanda è:come progettare insieme?
Servono strumenti, competenze, allenamento, sensibilità, savoir-faire, interlocutori in sintonia: disposti a provare, a sperimentare, a condividere.

Da queste esigenze sono nati i due esempi che proponiamo di seguito: due Centri Servizio Volontariato ci hanno chiesto altrettanti laboratori per confrontare esperienze, sondare disponibilità, far pratica di approcci e tecniche, provare a costruire progetti (almeno nella loro struttura essenziale).

Il metodo che abbiamo proposto è quello di un laboratorio-project work (imparare facendo) divertente, operativo e partecipato.

I due laboratori sono organizzati in…

View original post 700 altre parole

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.