Voucher baby sitting e asili nido: ecco come richiederli, da Moduli.it, 2016

Nel 2016 i voucher erogati dall’Inps per i servizi di baby sitting e i contributi per gli asili nido saranno appannaggio non solo delle lavoratrici dipendenti, ma anche delle professioniste, delle imprenditrici e delle lavoratrici autonome. Le risorse stanziate dalla Legge di Stabilità ammontano complessivamente a 20 milioni di euro e le domande saranno accolte fino a esaurimento delle risorse.In cosa consisteAllo scopo di favorire il rientro delle neo mamme sul posto di lavoro ed offrire un sostegno alla genitorialità, è prevista la possibilità di fruire di contributi e voucher INPS per baby-sitting o asili nido (pubblici o strutture private accreditate) fino al 31 Dicembre 2016.In pratica ogni madre lavoratrice può chiedere, in alternativa al congedo parentale, la corresponsione di un contributo da utilizzare per pagare una baby sitter che si prenda cura di suo figlio oppure per pagare la retta dell’asilo nido per un massimo di 6 mesi.Le lavoratrici possono accedere al beneficio anche per più figli, nel qual caso devono presentare una domanda per ogni figlio.

vai alla intera scheda QUI:

Sorgente: Voucher baby sitting e asili nido: ecco come richiederli

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.