AMBIENTE, ECOLOGIA

Terremoto. Rischio sismico in Italia: come difenderci – da Studia Rapido

Cosa fare durante il terremoto

  • Mantenere la calma ed evitare di correre senza una meta in una direzione qualsiasi ma seguire, se c’è, il segnale di uscita di emergenza.
  • Uscire all’esterno solo se ci si trova vicino a una porta che immette in un ampio spazio aperto, evitando balconi e ascensori.
  • Se la porta è lontana, è più opportuno ripararsi sotto grandi tavoli o letti, lontani da mobili, oggetti e vetri che, cadendo, potrebbero ferire oppure ripararsi vicino ai punti più solidi dell’edificio: i muri portanti, gli angoli delle pareti, i vani delle porte.
  • Se il terremoto sorprende all’esterno e ci si trova in uno spazio aperto lontano da edifici, rimanere fermi e attenderne la fine. Se invece ci si trova in una strada di città, soprattutto se stretta, ripararsi sotto gli architravi dei portoni.
  • Se si è a bordo di un’automobile, la cosa migliore da fare è fermarsi e rimanere seduti all’interno del veicolo, a meno che ci si trovi vicino a edifici alti, a ponti e cavalcavia: in questi casi è meglio allontanarsi.
  • Sempre all’aperto, allontanarsi dalle spiagge o dalle coste, perché in seguito a un terremoto si posssono formare onde marine di altezza anche notevole, che si riversano su spiagge e coste.

….

tutta la scheda qui:

Sorgente: Terremoto. Rischio sismico in Italia: come difenderci – Studia Rapido

Categorie:AMBIENTE, ECOLOGIA

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...