Lo strano caso del consenso al governo Conte, in Istituto Carlo Cattaneo, 14 dicembre 2019

Secondo i sondaggi, il governo Conte, entrato formalmente in carica il 1 giugno 2018, gode di un consenso che oscilla tra il 55 e il 60% degli intervistati: un dato superiore rispetto a quello ottenuto congiuntamente dal Movimento 5 stelle e dalla Lega nel voto del 4 marzo. Anche se gli equilibri di forza interni al governo sono cambiati nel corso degli ultimi otto mesi, con il sorpasso «stimato» della Lega sul M5s, l’esecutivo guidato da Giuseppe Conte può comunque contare su una base di consenso ampia e addirittura più larga rispetto a quella emersa dalle scorse elezioni politiche.

vai a

Istituto Carlo Cattaneo | Lo strano caso del consenso al governo Conte

 

Su Mente Politica trovate un utile commento alla nostra analisi sul consenso (crescente) del #governoconte  https://www.mentepolitica.it/…/i-gialloverdi-fra-conse…/1520

Luca Tentoni

MENTEPOLITICA.IT
Qualche giorno fa, l’Istituto Cattaneo si è occupato, in un’analisi a cura di Marco Valbruzzi (“Lo strano caso del consenso al governo Conte”) della particolarità dell’Esecutivo “giallo-verde” rispetto agli altri governi europei. I partiti che sostengono Conte hanno oggi circa il 58% dei voti, con…

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.