Il debito mondiale sale al 226% del Pil, 17 ottobre 2019

Nel 2018 il debito mondiale ha raggiunto il 226,5% del Pil.

Continua così la sua crescita e, secondo le stime preliminari diffuse ieri dal Fondo Monetario Internazionale, è ora a un soffio dai 188 mila miliardi di dollari. L’istituto ha messo poi in guardia contro gli effetti collaterali dei tassi ultra bassi: la difficile caccia ai rendimenti spinge gli investitori, compresi assicurazioni e fondi pensione, verso asset più rischiosi e meno liquidi.
«L’aumento del debito mondiale è marginale rispetto al 2017 (quando era al 225% del Pil), ma il confronto con il 2007 è impressionante: 12 anni fa era meno del 194% del Pil. Quello delle economie avanzate del G20 è passato dal 236% del Pil al 269%. A colpire è però soprattutto il debito dei mercati emergenti che fanno parte del club dei Venti Grandi (come India, Argentina, Brasile, Cina, Turchia), balzato dal 100 al 190% del Pil» [Di Donfrancesco, Sole].

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.