muore dopo 323 giorni di digiuno il bassista turco Ibrahim Gokcek che chiedeva la “libertà”, articolo di Monica Ricci Sargentini, in Corriere della Sera, 8 maggio 2020

….

Non ce l’ha fatta Ibrahim Gökçek. Il bassista della band di sinistra Grup Yorum è morto ieri in ospedale ad Istanbul, 48 ore dopo aver interrotto «il digiuno alla morte» che durava da 323 giorni. L’ultima foto lo ritrae su un letto con le dita a V in segno di vittoria perché le autorità, anche grazie alla risonanza internazionale, avevano promesso una ripresa dei concerti della band. Due settimane fa aveva rilasciato un’intervista a «7». Era stremato, costretto su una sedia a rotelle, il corpo ridotto ad uno scheletro. Sentiva che la sua fine era vicina ma continuava a combattere: «Questa resistenza è la nostra ultima risorsa, non ci hanno lasciato nient’altro da fare. Moriremo per cantare? Sì, perché il nostro è amore per le persone e per la patria» ci aveva detto.

….

vai a:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=120&id=78186

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.