Chi sbaglia paga. Certezza della pena e della rieducazione di Sergio Abis (Chiarelettere).

Liberainformazione.org: «Questo libro descrive la straordinaria esperienza di un carcere alternativo, la Comunità La Collina, fondata nel 1994 da don Ettore Cannavera a Serdiana, in Sardegna: un carcere utile, umano e logico in contrapposizione a una galera segregativa, illogica e inutile. Le carceri italiane si dimostrano tendenzialmente incapaci rendere la società più sicura, e diventano vere e proprie fabbriche di delinquenza: si stima infatti che il 70 per cento dei detenuti rilasciati ritorni poi in prigione commettendo nuovi reati. A Serdiana si propone un modello di vita e di lavoro orientato alla legalità e alla rieducazione, anche mediante la relazione con il prossimo sotto il costante controllo di educatori professionisti, come suggerisce la Costituzione stessa. I risultati ottenuti dalla Comunità in venticinque anni di esperienza, con solo un 4 per cento di recidiva, dimostrano che è possibile assicurare la giustizia ai cittadini garantendo la certezza della pena, e rieducare senza sconti i colpevoli di delitti anche gravi, riammettendoli alla fine del percorso detentivo all’interno della società. Smettere di delinquere si può».

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.