Balducci Massimo, Tre Re Lucetta (a cura di), L’organizzazione dei servizi sociali, FrancoAngeli, 2016

vai alla scheda dell’editore

https://www.francoangeli.it/Ricerca/scheda_libro.aspx?Id=23455

I servizi sociali vengono erogati da una vera e propria selva di enti: comuni, ASL, Prefetture, Ministero della Giustizia, organizzazioni no profit. Ognuno di essi è regolato da norme diverse e ha diverse modalità operative. Questo volume si propone come guida agli operatori del sociale: una guida sia per chi si appresta a intraprendere la carriera di assistente sociale (studenti dei corsi triennali e magistrali in Servizio Sociale, neolaureati in Servizio Sociale aspiranti a superare le prove di ammissione all’Albo Professionale A e B dell’Ordine degli Assistenti sociali) sia per chi è già inserito nel mondo del lavoro sociale e vuole capire meglio come funzioni.
Il testo si divide in due parti: nella prima si offre un’analisi generale delle prestazioni e delle organizzazioni che operano nel sociale, con un’attenzione particolare alle competenze necessarie per espletare la professione di assistente sociale nei vari enti, distinte tra quelle da acquisire in aula e quelle da acquisire durante il tirocinio. Per quanto riguarda l’organizzazione dei tirocini, si è fatto riferimento alle prassi in vigore in Germania e in Svizzera, paesi noti per essere dotati di sistemi di formazione duale, con un’alternanza, cioè, tra formazione in aula e apprendimento on the job.
La seconda parte approfondisce invece la tematica del rapporto tra sociale e sanitario, assumendo la prospettiva dell’assistente sociale che deve saper dare una risposta ai suoi utenti; in questa seconda parte il modello esaminato è quello della Regione Toscana.

Massimo Balducci, esperto in public management, insegna Organizzazione dei servizi sociali nel corso di laurea triennale in Scienze del servizio sociale e Auditing e controlling dei servizi sociali nel corso di laurea magistrale in Disegno e gestione dei servizi sociali dell’Università di Firenze.
Lucetta Tre Re, già direttrice dell’Istituto degli Innocenti di Firenze e Direttore del Settore Servizi Sociali del Comune di Firenze, vicepresidente dell’Associazione “Progetto Villa Lorenzi”, è esperta nei rapporti tra strutture sociali e sanitarie e, in qualità di cultrice della materia, eroga un modulo dell’insegnamento di Organizzazione dei servizi sociali nel corso di laurea triennale in Scienze del servizio sociale dell’Università di Firenze.

Indice

Massimo Balducci, Lucetta Tre Re, Presentazione
Parte I. Massimo Balducci, L’assistente sociale nel mondo del lavoro
Massimo Balducci, Premessa
Massimo Balducci, Il quadro normativo in evoluzione
Massimo Balducci, Le organizzazioni che erogano le prestazioni sociali
(I Comuni; Le ASL; L’assistente sociale e il sistema penitenziario; Gloria Pieroni, Il Ministero della Giustizia e la UEPE: il servizio sociale nell’esecuzione penale adulti; Elisa Balducci, L’assistente sociale nei SerT degli Istituti di Pena; Christiane Colinet, Il terzo settore; Le Aziende di Servizi alle Persone (ASP); La giungla; Antonella Righini, L’assistente sociale nelle prefetture; Massimo Balducci, Il libero professionista e il principio del “terzo pagante”; Massimo Balducci, Il tirocinio e le competenze necessarie all’assistente sociale nelle varie organizzazioni)
Massimo Balducci, I due principali modelli di comportamento organizzativo
(Le componenti dell’organizzazione; La modellistica organizzativa)
Barbara Bonini, L’assistente sociale professionista e la gerarchia amministrativa(Bibliografia; Sitografia)
Elisa Balducci, Il segretariato sociale e diritto all’informazione(I fondamenti giuridici del diritto all’informazione; La comunicazione sociale nella normativa nazionale e regionale di settore; Alcuni presupposti per l’attuazione del diritto all’informazione; Bibliografia; Principali fonti normative)
Parte II. Lucetta Tre Re, L’integrazione tra sociale e sanitario, ovvero l’assistente sociale tra amministrazione comunale e ASL
L’assistente sociale tra amministrazione comunale e ASL
(Le due domande fondamentali che deve sempre porsi l’assistente sociale; Il contesto delle scelte sociali e socio-sanitarie territoriali; L’impianto giuridico dei due sistemi a confronto; Il sistema normativo della Regione Toscana)
L’integrazione socio-sanitaria ovvero l’assistente sociale tra Comune e ASL
(L’integrazione professionale; L’organizzazione del Comune e della ASL si interfacciano; La non autosufficienza: esempio di integrazione socio-sanitaria in Toscana; La Società della Salute in Toscana; Continuità Ospedale Territorio)
I Livelli Essenziali di Assistenza e la compartecipazione del cittadino
(I Livelli Essenziali di Assistenza (LEA); La compartecipazione del cittadino)
Le responsabilità del prescrittore
(Nozioni di contabilità degli enti locali e delle ASL)
Risposte particolari per particolari categorie di cittadini
(Il progetto “mamma segreta”; Il progetto “affido”; Interventi per la popolazione anziana fragile; Favorire la “vita indipendente”; Il “dopo di noi”; L’amministratore di sostegno)
Il nomenclatore interregionale degli interventi e dei servizi sociali
Gli Autori.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.