Alexander Batthyany,   Superare l’indifferenza,   La ricerca di senso in tempi di cambiamento, FrancoAngeli, 2021

cover libro

 

Alexander Batthyany,   Superare l’indifferenza,   La ricerca di senso in tempi di cambiamento

Tradotto da Valeria Montagna

COLLANA: Esistenzialismo & Scienze Umane – diretta da D. Bellantoni, D. Bruzzone

Nel nostro tempo di prosperità e abbondanza dilaga un fenomeno preoccupante: sempre più persone sono invischiate in profonda incertezza e

Leggi di più

Nel nostro tempo di prosperità e abbondanza dilaga un fenomeno preoccupante: sempre più persone sono invischiate in profonda incertezza e scoraggiamento spirituale ed esistenziale. Alexander Batthyány traccia le cause e le ragioni di questo fenomeno. Il suo libro offre soluzioni pragmatiche e sperimentate personalmente nonché scientificamente fondate per uscire dall’indifferenza. Tutti sono chiamati a porsi nel flusso della vita e della condivisione.
 
 

Presentazione del volume


Nel nostro tempo di prosperità e abbondanza dilaga un fenomeno preoccupante: sempre più persone sono invischiate in profonda incertezza e scoraggiamento spirituale ed esistenziale. Si ritraggono dalla vita e cercano soddisfazioni sostitutive nel puro consumo o in pericolosi movimenti di massa. In altre parole, alla prosperità materiale si contrappone l’impoverimento spirituale ed esistenziale. Ne è un sintomo il fatto che le persone perdano di vista i valori della vita. Dove la coesione e la responsabilità personale sarebbero la nostra salvezza, si diffondono freddezza, isolamento, solitudine, scoraggiamento e indifferenza.
Alexander Batthyány traccia le cause e le ragioni di questo fenomeno. Il suo libro offre soluzioni pragmatiche e sperimentate personalmente nonché scientificamente fondate per uscire dall’indifferenza. Tutti sono chiamati a porsi nel flusso della vita e della condivisione. Inoltre, c’è una sorpresa che la vita ci riserva: la nostra ricchezza non viene da ciò che otteniamo, ma da quello che siamo pronti a dare.

Alexander Batthyány, nato nel 1971, direttore del Viktor Frankl Institut di Vienna, già docente di Filosofia e scienze cognitive presso l’Università di Vienna e di Logoterapia e Analisi esistenziale presso la clinica universitaria, è direttore dell’Istituto di ricerca Viktor Frankl per la psicologia teoretica e gli studi personalistici dell’Università Pázmány Péter di Budapest e dal 2011 guest professor di Psicologia esistenziale presso l’Istituto universitario di psicoanalisi di Mosca. Batthyány è autore e curatore di numerosi testi specialistici, che sono stati tradotti in più di dieci lingue, e tiene conferenze in Austria e altrove. Vive a Vienna.

 

Indice

Domenico Bellantoni, Prefazione
Il sogno di un tempo…
(Introduzione: atteggiamento e condotta di vita; Immagine del vivere e realtà; Crisi della nostra concezione dell’uomo: il sogno perduto; L’esplosività sociale della crisi attuale; Qualcosa di buono per noi: ritrovare il sogno)
L’umanità voluta dal principio alla fine
(L’uomo: voluto fin dall’inizio; Perdita o crisi dei valori?; Ricchezza nel donare: la nostra amicizia con la vita; Finché non ci congediamo; Imparare a vivere da chi ci lascia)
Il presente è aperto
(Presente e disimpegno; Interrogativi posti dalla vita; L’uomo: più che un prodotto del passato; Il presente come spazio aperto)
Nella vita la libertà
(Il mito dell’abreazione; Contrapporre al male il bene; Ciò che le decisioni possono provocare; Il mito della dipendenza; La singolare economia dell’amore)
Nella libertà la responsabilità
(Non perdere di vista la speranza e l’altro, perché è ragionevole; La mancanza di serenità nella vita quotidiana; Superare gli ostacoli interni; Incoraggiamento alla libertà: agire significa vivere più intensamente; Il furto della libertà e i suoi costi)
Il mondo e l’Io
(Una domanda difficile: cosa vuole l’uomo?; Cosa ci rende felici e cosa significa questo rispetto alla vita?; Riduzionismo alla casa di riposo; Quando l’Io affama il mondo; È possibile desiderare la propria felicità?; Quelli che vogliono troppo)
Il retto volere
(I sentimenti non sono fini a se stessi; Sentimenti di stato e sentimenti intenzionali; Consapevolezza di sé e autostima; Il settimo giorno: un Sabato continuo)
Elisabeth Lukas, Postfazione
Ringraziamenti
Bibliografia

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.