L’Alzheimer e la scelta obbligata della RSA. Nessuno sa cosa significhi portare la propria mamma in un istituto, di Selvaggia Lucarelli, in Domani 15.3.22

letto in edizione cartacea

cerca in:

https://www.editorialedomani.it/politica/italia/nessuno-sa-cosa-significhi-decidere-di-portare-la-propria-mamma-in-un-istituto-docvysjm

  • Nessuno sa cosa significhi decidere che è arrivato il momento di portare un genitore in un istituto, in una Rsa.
  • C’è la fatica- ammirevole- di chi spende la sua vita ad accudire e c’è lo strazio pudico, ammantato di sensi di colpa, di chi non può accudire. Mia mamma aveva esaurito il suo tempo felice e consapevole negli spazi della quotidianità da un paio di anni.  Mio papà non lo accettava. Lei stessa non lo ha accettato, finché ha capito. 
  • Sapevamo che l’Alzheimer diventa ingestibile, pericoloso. Che ha una parabola precisa, a cui non ci si può opporre.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.