Bullismo e cyberbullismo: LA FORZA MITE DELL’EDUCAZIONE. Un dispositivo pedagogico di contrasto al bullismo e cyberbullismo, FrancoAngeli, 2022

Bullismo e cyberbullismo sono fenomeni di rilevanza sociale crescente che possono essere affrontati con LA FORZA MITE DELL’EDUCAZIONE. Educare è, infatti, prevenire e accogliere il disagio per orientare verso la realizzazione di una vita buona e autentica.

Il testo si rivolge a educatori professionali socio-pedagogici, insegnanti e studenti in formazione e propone uno specifico dispositivo di intervento: SEP, sensibilizzare, educare, proteggere.

Scheda del libro: https://bit.ly/3uCnL73

da

Servizi sociali ed educativi: documentazione | Notifiche | Facebook
Bullismo e cyberbullismo sono fenomeni di rilevanza sociale crescente che possono essere affrontati con la forza mite dell’educazione. Educare è, infatti, prevenire accogliere il disagio per orientare verso la realizzazione di una vita buona e autentica. Questo libro si rivolge a educatori professionali socio-pedagogici, insegnanti e studenti in formazione e propone uno specifico dispositivo di intervento: SEP, sensibilizzare, educare, proteggere.
 
 

Presentazione del volume

Bullismo e cyberbullismo sono fenomeni di rilevanza sociale crescente che il gruppo di ricerca Didasco (Didattiche Scolastiche), operante nel Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, ha deciso di porre al centro di uno studio pluriennale alla luce del quadro normativo disegnato dalla Legge 71 del 29 maggio 2017.
Tutti ricordiamo Franti, il discolo con la faccia “tosta e trista” che nel libro Cuore fa piangere la madre dalla disperazione, tormenta i compagni di classe e diventa il colpevole di tutte le sciagure che vi avvengono. Umberto Eco in “Elogio di Franti” ne ridefinisce la “maschera” svelando quanto sia limitata la prospettiva polarizzata fra bene e male con la quale si giudica il bambino (nel racconto, come è noto, il male è incarnato da Franti, il bene dal biondo Derossi, primo della classe). Se è vero che esiste una “banalità del male” di cui occorre imparare a leggere i segni il più precocemente possibile nei contesti comunitari, nei gesti apparentemente insignificanti di una relazione fra pari, esiste anche una specifica competenza pedagogica da formare per leggere quei segni e saperli interpretare. Educare è, infatti, prevenire accogliere il disagio per orientare verso la realizzazione di una vita buona e autentica.
Il libro si rivolge a educatori professionali socio-pedagogici, insegnanti e studenti in formazione e propone uno specifico dispositivo di intervento: SEP, sensibilizzare, educare, proteggere.

Loredana Perla è professore ordinario di Didattica e Pedagogia speciale presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, dove insegna Teoria della didattica e analisi delle pratiche educative e Pedagogia e didattica speciale. Coordinatrice scientifica di DidaSco (Didattiche Scolastiche) per la ricerca didattica e lo sviluppo professionale di insegnanti ed educatori, è la referente italiana delle società scientifiche ISATT (International Study Association on Teachers and Teaching) e IDEKI (Information, Didactique, Documentation, Enseignement, Knowkedge Kultur, Ingénierie). È vicepresidente della Siped (Società Italiana di Pedagogia). Con FrancoAngeli ha recentemente pubblicato Testimoni di sapere didattico (2019) e Tessere la vita. Scrittura e Sessantotto in cinque microstorie da leggere a scuola (2020).

 

Indice 

Loredana Perla, Introduzione
Loredana Perla, 
La forza mite dell’educazione: per vincere il bullismo e il cyberbullismo
(Conoscere per capire; L'”implicito” celato nelle storie; Vittime e bulli: una diade collusa; L’approccio pedagogico di contrasto; Bibliografia)
Francesca Iole Garofoli, “I figli di un Dio minore”: i Cybercrimes delle nuove identità online
(Introduzione; Il Cybercrime: dalla Convenzione di Budapest alla Legge n. 48/2008 aspetti sostanziali e processuali; Le finalità dell’Ordinamento penale minorile; Il bullismo e le fattispecie penalmente rilevanti; Il cyberbullismo e le nuove tipologie di reati; La Legge n. 71/2017; Il ruolo della Scuola nelle Linee guida del MIUR; Considerazioni conclusive; Bibliografia)
Ilenia Amati, Maria Teresa Santacroce, Quando i bulli sono a scuola
(Super kid… va in rete. La ricerca-formazione; Obiettivi, fasi e azioni della ricerca; Raccolta ed analisi dei dati; I laboratori con gli studenti: impianto metodologico, strumenti, risultati; Le videoregistrazioni e le video analisi; Il dispositivo SEP (Sensibilizzare, Educare, Proteggere); Conclusioni; Bibliografia)
Rosa Palermo, L’odio online
(Una fotografia del fenomeno; Strategie di contrasto; Promuovere l’educazione basata sui Diritti Umani; Conclusioni; Bibliografia)
Ilenia Amati, Cosa si può fare? Indirizzi per le azioni di consulenza pedagogica
(La consulenza pedagogica come funzione diffusa; Storia di Simone. E di un anno di consulenza pedagogica; Il piano di intervento pedagogico e i risultati; Conclusioni e prospettive; Bibliografia)
Rosa Palermo, Bibliografia ragionata
Appendice
(Allegato 1. Questionario di rilevazione del fenomeno del bullismo e cyberbullismo (docenti); Allegato 2. Questionario di rilevazione del fenomeno del bullismo e cyberbullismo (studenti); Allegato 3. Scheda di monitoraggio. Progetto “Superkid va in rete”; Allegato 4. Scheda per la video-ricerca; Allegato 5. Griglia di osservazione analitica; Allegato 6. Film per la scuola primaria; Allegato 7. Film per la scuola secondaria di I grado; Allegato 8. Film per la scuola secondaria di II grado; Allegato 9. Consigli per prevenire bullismo e cyberbullismo raccomandate dai pediatri di WAidid; Allegato 10. Scheda 1 e 2).

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.