Elementi di psicologia per le professioni di aiuto, Carocci editore

vai a

Carocci editore – Elementi di psicologia per le professioni di aiuto

Indice

 

Presentazione di Alvisa Palese
Introduzione
1. La psicologia come strumento di conoscenza dell’essere umano

Breve storia della psicologia/Le principali teorie psicologiche/Indicazioni operative
2. La complessità psicologica della persona
La personalità/Coping e difese/Bisogni, pulsioni, motivazioni, valori e aspettative/Le funzioni cognitive/Emozioni, stati d’animo, sentimenti/Confronto sociale, influenza sociale e pregiudizio: gli effetti sul singolo del suo essere un “animale sociale”/Il sostegno sociale/Il concetto di “sé”/La complessità della persona paziente
3. Salute, malattia e psicologia
La salute e la malattia/La salute mentale/Il concetto di recovery in psichiatria/La disabilità/Il contributo della psicologia (e delle scienze umane) al trattamento della malattia e per la salute
4. La malattia come esperienza soggettiva
La persona di fronte alla propria malattia/L’esperienza del proprio corpo nella malattia: schema corporeo e immagine corporea/L’esperienza del dolore/Come motivare il paziente a curarsi/La famiglia di fronte alla malattia/L’operatore di fronte alla malattia
5. Salute e malattia nelle diverse condizioni di vita
Salute e malattia nell’infanzia e nell’adolescenza/Salute e malattia nella terza età/Salute e malattia nella disabilità/Salute e malattia in gruppi etnici e/o religiosi diversi dal nostro
6. Le modalità comunicative
La comunicazione, una competenza che si costruisce con il tempo/La competenza comunicativa/La comunicazione non verbale/Indicazioni operative
7. Alcuni strumenti psicologici per la relazione d’aiuto
La relazione operatore-paziente è una relazione d’aiuto/L’ascolto/L’osservazione/Il colloquio/La riformulazione e l’uso delle domande/Il silenzio/L’empatia/La tecnica di de-escalation/Il colloquio motivazionale/La robotica
8. La relazione d’aiuto con il morente
Il tema del lutto in psicologia/La dimensione spirituale del malato morente/La morte per suicidio/La morte di un bambino/Il concetto di “morte” nei bambini/Il cordoglio anticipatorio dei familiari/La relazione con il paziente morente: indicazioni operative
Riferimenti bibliografici

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.