Pierluigi Battista sul magistrato Pietro D’amico, uscito devastato da una inchiesta di De Magistris, in Corriere della Sera 15 aprile 2013

Punti chiave:

  • il magistrato Pietro D’Amico si uccide tramite il suicidio assistito a Basilea
  • era stato inquisito dal magistrato De Magistris
  • ne era uscito prosciolto, ma devastato
  • macchina della gogna costruitagli addosso
  • innocente schiacciato da una giustizia malata
  • protagonismo forsennato di giudici che hanno bisogno di immagine mediatica
  • sul muro della vergogna senza avere commesso reati
  • credito eccessivo che le televisioni danno alle accuse inquisitrici
  • reputazione macchiata dalla macchina del fango
  • onnipotenza dell’accusa
  • crudeltà delle televisioni
  • paese feroce  e barbarica che demolisce l’immagine anche di chi si uccide per disperazione
  • paese perennemente attratto dalla ghigliottina

battista

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.