MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI

Home » 1. libri NEWS » VITE DI CITTA’. Trasformazioni territoriali e storie di formazione nel quartiere BICOCCA di Milano (FrancoAngeli editore, 2014). Presentazione del libro: Università di Milano Bicocca, venerdì 18 novembre 2016, ore 16-17,30, edificio U6, aula Massa

VITE DI CITTA’. Trasformazioni territoriali e storie di formazione nel quartiere BICOCCA di Milano (FrancoAngeli editore, 2014). Presentazione del libro: Università di Milano Bicocca, venerdì 18 novembre 2016, ore 16-17,30, edificio U6, aula Massa

presentazione del libro

Vite di città. Trasformazioni territoriali e storie di formazione nel quartiere Bicocca di Milano (FrancoAngeli 2014)

9788891709462
Il testo raccoglie i risultati della ricerca pedagogica che ha voluto esplorare le implicazioni educative delle molteplici e complesse trasformazioni che hanno interessato il quartiere e le storie di formazione dei suoi abitanti.

All’incontro sarà presente il gruppo di studio autore della ricerca, coordinato dal prof. Sergio Tramma e composto da Barbara Barbato, Annalisa Erika Benini, Lisa Brambilla, Annamaria De Leo, Elisa Marzola, Monica Micelli, Matilde Pozzo, Marialisa Rizzo.
L’incontro è parte dell’evento BICOCCA per BOOKCITY – MILANO 2016

tramma


In breve
La zona Bicocca di Milano è stata attraversata da tutte le vicissitudini del Novecento, dal trionfo dell’industrializzazione all’affannosa ricerca di una nuova configurazione quale luogo residenziale e di servizi. Il libro indaga ciò che è successo ai residenti in zona Bicocca, come questi hanno vissuto i suoi cambiamenti e come tali cambiamenti hanno modificato il loro modo di vivere il quartiere, di conferirgli senso, di educare ed essere educati.

Presentazione del volume

 

Negli ultimi decenni, il passaggio multiforme e contraddittorio dal fordismo al postfordismo ha determinato importanti trasformazioni nei territori delle aree metropolitane. Di tali territori è cambiato il profilo produttivo e urbanistico, ma anche quello culturale e relazionale, con importanti conseguenze sulle esperienze educative formali e informali e sulle storie di formazione dei soggetti individuali e collettivi che li abitano.
Paradigmatico il caso della zona Bicocca di Milano che, insieme alla limitrofa Sesto San Giovanni, è stata attraversata da tutte le vicissitudini del Novecento: dal trionfo dell’industrializzazione all’affannosa ricerca di una nuova configurazione quale luogo residenziale e di servizi, tra i quali l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, che introduce una discontinuità rispetto alla storia e agli assetti produttivi della zona, ma che, nello stesso tempo (con la scelta del nome), rappresenta un tenue tentativo di preservarne e diffonderne la memoria.
Il libro – che si avvale dei contributi di Barbara Barbato, Annalisa Erika Benini, Lisa Brambilla, Annamaria De Leo, Monica Micelli, Matilde Pozzo, Marialisa Rizzo, Sergio Tramma – è il prodotto di curiosità scientifica attorno a ciò che è successo alle persone che risiedono in zona Bicocca, a come queste hanno vissuto e percepito i suoi cambiamenti e come tali cambiamenti hanno modificato il loro modo di vivere il quartiere, di conferirgli senso, di educare e di essere educate. Frutto di una ricerca qualitativa, che ha interessato donne e uomini di diverse collocazioni anagrafiche e sociali, il lavoro è allo stesso tempo il risultato di un percorso di attivazione e autoformazione collegato all’insegnamento di Pedagogia sociale del corso di laurea in Scienze dell’Educazione.Lisa Brambilla, dottore di ricerca in Scienze della Formazione e della Comunicazione, collabora con il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, è autrice di saggi in opere collettanee e cocuratrice del volume Educare leggermente. Esperienze di residenzialità territoriale in salute mentale, FrancoAngeli, Milano, 2010.
Annamaria De Leo, laureanda in Scienze Pedagogiche, collabora con l’insegnamento di Pedagogia sociale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.
Sergio Tramma, è professore associato di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Tra le sue ultime pubblicazioni: Legalità illegalità. Il confine pedagogico, Laterza, Roma-Bari, 2012; Introduzione alla pedagogia e al lavoro educativo (cur. con al.), Carocci, Roma, 2011; Pedagogia sociale. Nuova edizione, Guerini, Milano, 2010.
Indice
Introduzione
Parte I. Il contesto
Sergio Tramma, Territorio, educazione e contemporaneità
(I territori della contemporaneità; Territori ed educazione)
Barbara Barbato, Lisa Brambilla, Annamaria De Leo, Le trasformazioni economiche, urbanistiche e sociali della zona Bicocca
(Dal premoderno al fordismo; La Seconda guerra mondiale, il fascismo e la Resistenza; Il dopoguerra, lo sviluppo e la modernizzazione; Gli anni ’80-’90: la deindustrializzazione e la nascita di “Bicocca nuova”; La Bicocca oggi: centro e periferia)
Parte II. La ricerca: trasformazioni territoriali e storie di formazione
Lisa Brambilla, Annamaria De Leo, Nota metodologica
Barbara Barbato,
Le forme del territorio
(La percezione delle trasformazioni; I confini: unioni e separazioni sociali; Umanità in transito)
Annalisa Erika Benini, Le trasformazioni del senso, dei luoghi e dei modi dell’aggregazione
(Le trasformazioni dell’aggregazione; L’aggregazione nei luoghi attuali; Il senso dell’aggregazione oggi; Delusioni, soddisfazioni, nostalgie e bisogni)
Monica Micelli, I luoghi e i tempi della quotidianità
(I luoghi della quotidianità: significati e vissuti; Il tempo nei luoghi della quotidianità; L’extraquotidiano)
Marialisa Rizzo, I poli del passato e del presente
(Contesti “interessanti”; I poli del passato della Bicocca vecchia; I poli del presente della Bicocca vecchia; I poli della Bicocca nuova; I poli problematici e i poli dell’assenza)
Matilde Pozzo, Le zone d’ombra
(L’illegalità; Le reazioni ai processi migratori; Paura e insicurezza; Vite irregolari, carriere devianti, alterità radicali)
Annamaria De Leo, L’educazione diffusa
(L’educazione formale; L’educazione non formale; L’educazione informale)
Parte III. Riflessioni conclusive
Annalisa Erika Benini, Lisa Brambilla, Annamaria De Leo, Monica Micelli, Matilde Pozzo, Marialisa Rizzo, Sergio Tramma, Il territorio educante, il territorio educato
(Continuità e discontinuità nell’educazione territoriale diffusa; Educazione e genere; Educazione e generazioni; L’educazione diffusa e permanente; Il farsi autonomo dell’educazione)
Riferimenti bibliografici
Le autrici, gli autori.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scorri la rete analitica dei Temi

Scrivi il tuo indirizzo Email per ricevere gli aggiornamenti. Per cancellarti clicca sull’apposito link che si trova in fondo a ciascuna Newsletter

Segui assieme ad altri 3.345 follower

Follow MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI on WordPress.com

Carlo Tullio – Altan (1916-2005): una ricostruzione dei passaggi chiave della sua ricerca socio-antropologica. Scheda/video di Paolo Ferrario:

Aggiornamenti Twitter

Archivio cronologico

Statistiche del Blog

  • 1,435,277 visite
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: