docente di italiano all’istituto industriale “Vittorio Emanuele” di Palermo, è stata sospesa con stipendio dimezzato perché i suoi studenti quattordicenni, nel Giorno della memoria, avevano presentato un video nel quale paragonavano Matteo Salvini a Benito Mussolini, 17 maggio 2019

Rosa Maria Dell’Aria, docente di italiano all’istituto industriale “Vittorio Emanuele” di Palermo, è stata sospesa con stipendio dimezzato perché i suoi studenti quattordicenni, nel Giorno della memoria, avevano presentato un video nel quale paragonavano Matteo Salvini a Benito Mussolini, accostando il Decreto Sicurezza alle leggi razziali. Spiega un alunno: «Siamo tutti profondamente dispiaciuti e solidali con la nostra insegnante. Ci ha dato solo una mano nella sistemazione del testo sotto il profilo linguistico. Siamo stati noi stessi a notare che in alcune parti il Decreto Sicurezza lede diritti fondamentali». La professoressa è stata sanzionata perché «non ha vigilato sul lavoro dei suoi alunni». Polemiche.
«Materia incandescente. Esplosa sui media a indagine interna già svolta e a sentenza comminata. Verdetto sancito dal provveditore dirigente di Palermo, Marco Anello, in corsa per coprire la carica di dirigente regionale, forse ossequioso, dicono esponenti del Pd, nei confronti del ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, leghista» [Cavallaro, CdS]. 

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.