IN MANICOMIO NON C’È PIÙ NESSUNO Come comincia il cambiamento. La salute mentale a 40 anni dalla legge Basaglia, a cura di Rita Cutini, Maggioli editore, 2019

IN MANICOMIO NON C’È PIÙ NESSUNO
Come comincia il cambiamento
In manicomio non c’è più nessuno
a cura di Rita Cutini
“(…) Dio fa il mondo e intanto pensa che potrebbe benissimo farlo diverso”.
Così scrisse il quasi adolescente Ulrich, protagonista de L’uomo senza qualità di Robert Musil.
Eppure, la scandalosa bravata del giovane Ulrich era nientemeno che una pacifica dichiarazione di guerra!
E che Ulrich/Musil, una volta maturato, formulò con due luminose, essenziali parole: “senso della possibilità”.
È a questo senso della possibilità, dell’impossibile che diventa possibile, dell’utopia che si traduce in realtà, che bisogna ritornare se si vuole parlare di salute mentale per immaginare un futuro di cure e benessere sostenibili per tutti i cittadini.

È necessario immaginare una nuova rivoluzione, riportare e portare sempre più al centro le persone, sempre più vederle nella loro totalità di affetti, di passioni, di sentimenti, di bisogni, di desideri e rispettarne a tutti i costi la libertà.
È necessario porre con forza e urgenza la questione, ormai improrogabile, della “qualità dei servizi”.
È necessario rivitalizzare le pratiche e le motivazioni di operatori e operatrici, promuovere attenzione delle forze politiche e sociali, delle istituzioni, dei movimenti, dei cittadini.
(Dall’introduzione di Peppe Dell’Acqua)

Introduzione. Come comincia il cambiamento
Peppe Dell’Acqua
La salute mentale: il tanto che c’è ancora da fare
Rita Cutini
“Come è difficile entrare fuori e uscire dentro!” Il percorso della legge Basaglia tra utopia e realtà
Maria Stefani
Inclusione vs esclusione. Il territorio e la salute mentale
Carlo Gelosi
La città che cura. I manicomi vuoti e un territorio da ripensare
Simona Totaforti
Considerazioni a margine: la tutela giuridica dei malati psichiatrici
Domenico Siclari
Il ruolo e funzioni dell’assistente sociale nella rete dei servizi per la salute mentale
Nadia Laganà, Francesca Mallamaci
Il servizio sociale e la salute mentale “Il caso dell’assistente sociale scomparso”
Rita Cutini
Matti da (s)legare. “I folli rei” dai manicomi criminali alle Residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza (REMS)
Andrea Angelini
Un nuovo modello di residenzialità dopo la riforma di Basaglia
Massimo Magnano San Lio
Una storia da raccontare: la chiusura del manicomio del Santa Maria della Pietà di Roma
Annalisa Aragozzini, Marina Marconi
Le alternative possibili. La casa famiglia “Francesco Falco” di Reggio Calabria
Concetta Toscano

Aprile 2019 – Pagine 152

via La salute mentale a 40 anni dalla legge Basaglia

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.