Scurati Antonio, sul libro L’UOMO DELLA PROVVIDENZA (Bompiani editore), intervista di Giorgio Zanchini a Quante storie, Rayplay, 6 ottobre 2020

Una religione di Stato: questo diventa il fascismo tra il 1925 e il 1932, il periodo raccontato da Antonio Scurati, ospite oggi di Giorgio Zanchini a Quante Storie, nella seconda parte della sua trilogia intorno a Benito Mussolini.

Da rivoluzionario agitatore dello squadrismo, in quegli anni Mussolini si trasforma nel vero e proprio reggente del nascente impero littorio, avviando quel processo di identificazione tra il capo e il popolo che ancora oggi riecheggia come una sinistra minaccia alla nostra democrazia.

vai a

https://www.raiplay.it/video/2020/10/Quante-storie-88d0d401-086c-4a70-b439-7ac211ce9463.html

Vai anche alla scheda del libro:

https://mappeser.com/2020/09/25/m-luomo-della-provvidenza-di-antonio-scurati-bompiani-2020/

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.