Il Senato – con 178 sì, 15 no e 30 astenuti – ha approvato in quarta lettura la riforma costituzionale che modifica l’articolo 58 della Costituzione ed abbassa l’età necessaria per votare i senatori da 25 a 18 anni

Anche i diciottenni potranno votare i senatori
Il Senato – con 178 sì, 15 no e 30 astenuti – ha approvato in quarta lettura la riforma costituzionale che modifica l’articolo 58 della Costituzione ed abbassa l’età necessaria per votare i senatori da 25 a 18 anni, estendendo il diritto di voto attivo per la camera alta a circa quattro milioni di giovani.
Come è prassi quando si modifica la Costituzione, la legge è stata votata quattro volte, alla Camera, al Senato, di nuovo alla Camera e di nuovo al Senato.
Dal momento che il testo non aveva ottenuto il quorum di due terzi nella seconda votazione alla Camera, per la sua entrata in vigore bisognerà attendere tre mesi, periodo di tempo in cui si potrà richiedere un eventuale referendum confermativo.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.