RIFORMA COSTITUZIONALE, disegno di legge 1429/2014, a cura delle edizioni Simone, 2014

seguici su:   


Dopo ben 65 anni dalla sua entrata in vigore, con il recente disegno di legge costituzionale S. 1429, presentato al Senato l’8 aprile 2014 viene rivoluzionato il testo della Costituzione Repubblicana. Fulcro della riforma è il superamento del sistema del bicameralismo perfettoche ha caratterizzato, sin dalla sua entrata in vigore, il nostro ordinamento repubblicano.
Come già accaduto in altri Stati (Francia, Germania, etc.) il Senato si trasformerà in una Camera «onoraria» composta dai rappresentanti delle «istituzioni territoriali», con poteri legislativi limitati prevalentemente alla revisione del testo costituzionale.
Questo stravolgimento, opportuno, quanto necessario, consentirà uno snellimento dell’iter legislativo, affidato nel futuro alla sola Camera dei deputati. Per rispondere alle esigenze di aggiornamento dei nostri lettori il testo in vigore è accompagnato, articolo per articolo, da opportuni riquadri intitolati «Prospettive di riforma», con brevi e puntuali commenti alle trasformazioni della nostra Costituzione.


Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.