Bruno Manghi, La Cgil è prigioniera della retorica della sinistra – da Formiche

Come valuta lo stato dei rapporti tra governo e sindacati tra articolo 18 Jobs Act?

L’articolo 18 costituisce un problema inesistente per gran parte dei cittadini. Compresi i lavoratori dipendenti, visto che si parla di poche decine di casi per regione e che tutto ruota attorno all’entità dell’indennizzo da riconoscere alla persona licenziata. Tutto si complica quando le cose diventano simboliche. Come avvenne con la vicenda delle 35 ore nel 1997, che evaporò nell’arco di tre mesi ma sembrava dovesse far crollare l’Italia.

Sarà un punto simbolico, ma le tensioni tra Renzi e Susanna Camusso hanno raggiunto l’apice.

La CGIL è la realtà sindacale più prigioniera della retorica. Si sente l’erede della sinistra politica, e con un riflesso condizionato sta commettendo gli stessi errori dell’epoca del referendum sulla scala mobile. È difficile evitarli, poiché se si alleva uno stuolo di militanti in una logica identitaria poi è complicato uscirne.

Ma la riforma del lavoro merita il via libera?

È un provvedimento che contiene elementi sensati e innovativi. Non so se faciliterà gli investimenti produttivi. Valutiamo con pragmatismo

….

tutto l’articolo qui  La Cgil è prigioniera della retorica della sinistra. Parla Bruno Manghi – Formiche.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.