La pandemia ha evidenziato problemi strutturali nel sistema scolastico, in Percorsi di secondo welfare, 13/4/22

La pandemia ha evidenziato problemi strutturali nel sistema scolastico. La didattica a distanza ha acuito il deficit di apprendimento, portando a un aumento di casi di ansia, depressione e disturbi dell’alimentazione. A essere colpito più duramente è stato soprattutto chi già era in situazioni di indigenza. Un fattore che ha alimentato il circolo vizioso che lega povertà educativa ed economica.

Al momento non ci siano dati che accertino un aumento degli abbandoni scolastici ma, come riporta il Rapporto Giorgio Rota, i test Invalsi indicano un diffuso peggioramento della qualità delle competenze. Nei prossimi mesi questo potrebbero portare più giovani a lasciare gli studi.

Ma anche per chi conclude la scuola dell’obbligo la situazione non è semplice. L’incertezza è un fattore ricorrente al momento della scelta del percorso che segue il diploma, come conferma un recente studio di Almalaurea. Non è un caso che il PNRR stanzi 250 milioni di euro per attivare 50.000 corsi di orientamento per gli studenti delle superiori.

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.