La figlia di un soldato non piange mai (A Soldier’s Daughter Never Cries), di James Ivory, 1998

il personaggio principale di Channe è messo da parte per approfondire i caratteri minori, come quello della governante portoghese Candida che rifiuta l’amore di un africano e decide di non sposarsi per rimanere vicino a Channe, o le maestre acide e segaligne della scuola, una scuola molto particolare, internazionale, per stranieri che vivono sradicati dal paese di origine. A Parigi i Willis sono sporchi americani, poi tornati in America diventano sporchi francesi.
Channe intanto scopre il senso dell’amore anche attraverso i consigli del padre, che pur impegnato strenuamente nel suo lavoro di scrittore e in una lotta contro il tempo per finire l’ultimo romanzo, ha lo stesso il tempo di impartire schiette lezioni di vita. Il fratello minore Billy affonda, non appena in America, in una sorta di letargia adolescenziale, da scontare davanti ai più dementi talk show televisivi. Infine Marcella (Barbara Hershey), la madre di Billy e Channe, continua ad innaffiare la sua vita di litri di whisky proprio come il marito, ciononostante è sempre capace di valutare lo stato emotivo dei suoi cari.I vari episodi della vita della famiglia, che scorrono attraverso gli anni sessanta e settanta, sono rappresentati da Ivory sempre con un’intensa dose di solidarietà nei confronti degli esseri umani che descrive e di commovente disponibilità, nell’accettare la complessità di ciascuna esistenza.

tutta la recensione qui: reVision – Cinema – La Figlia Di Un Soldato Non Piange Mai

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.