Dalla carovana dei migranti in Messico ai flussi migratori in Africa. Così la globalizzazione ha plasmato il modo di vivere non solo delle élite, ma di intere masse, di Stefano Cingolani, in Il Foglio 11 novembre 2018

Il rapporto dell’Ispi curato da Giovanni Carbone e introdotto da Paolo Magri spiega che anche gli africani quando attraversano un confine internazionale si dirigono verso il paese limitrofo, a causa dei costi molto elevati per spostarsi in grandi distanze, costi che molto spesso includono la perdita delle loro vite. “In realtà, qualcosa di veramente eccezionale è il numero di paesi sub-sahariani che ospitano migranti, da altre zone dell’Africa: tra questi il Sudan, la Repubblica democratica del Congo, la Somalia, la Nigeria, in ciascuno di loro ci sono almeno due milioni di persone”. Un continente nato senza confini, torna ad aprire di fatto le sue barriere per lo più artificiali, un lascito del colonialismo europeo. “La migrazione è un fenomeno a molte facce – aggiunge il rapporto –. Contrariamente a quel che si crede, un più alto livello di sviluppo, piuttosto che di povertà, è la principale spinta alla migrazione”.

Certo, la maggior parte di quella pattuglia partita il 12 ottobre (allora erano appena 160 oggi sono circa settemila) viene da Guatemala e Honduras che secondo l’Onu e la Banca Mondiale sono tra i paesi più poveri al mondo. Tuttavia Mauricio Mancilla che porta con sé il figlio di sei anni, non vuole la carità né l’assistenza anche se adesso potrebbero soddisfare i suoi bisogni più elementari, il suo obiettivo, ha detto alla Bbc, è “vivere il sogno americano”.

vai all’articolo completo:

La carovana di Trump e le migrazioni dall’Africa. La nuova lotta di classe – Il Foglio

migra3786

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.