Dalla Zuanna Gianpiero, Weber Guglielmo, Cose da non credere. Il senso comune alla prova dei numeri, Laterza, 2011

scheda:

https://www.laterza.it/scheda-libro/?isbn=9788842097693

“Non ci sono più le famiglie di una volta”;

“Stiamo diventando sempre più vecchi: ci aspetta un futuro di povertà”;

“Gli italiani non vogliono più avere bambini”;

“L’unico investimento sicuro è il mattone”;

“Nel nostro paese ci sono troppi immigrati”:

sono alcuni dei luoghi comuni che ascoltiamo ogni giorno. Luoghi comuni basati su paure e incertezze per le possibili conseguenze di alcuni cambiamenti della nostra società, fra cui la sempre maggiore longevità e l’aumento delle migrazioni globali. Nel clima di vera e propria rivoluzione demografica che sta toccando tutti i momenti cardine della vita degli italiani, la prima sfida che bisogna affrontare è alle mentalità individuali.

Gianpiero Dalla Zuanna e Guglielmo Weber smontano pregiudizi e descrizioni sommarie per comprendere cosa sta veramente accadendo nel nostro paese e restituire un’immagine dell’Italia fondata su numeri e dati reali perché «il senso comune si nutre di miti, il buon senso di fatti».

Indice
Introduzione v

  1. Non ci sono più le famiglie di una volta 3
    La mitologia della famiglia italiana, p. 4 – La vera famiglia italiana di una volta, p. 7 – Il trionfo delle relazioni romantiche, p. 10 – La permanenza nella storia dei forti legami di sangue, p. 14 – Bamboccioni?,
    p. 17 – Il futuro dell’Italia? In famiglia, p. 20 – Per
    saperne di più, p. 22
  2. Italians do it better 23
    Miti contrapposti: gli italiani a letto fanno quello
    che vogliono. Anzi no, si comportano come i loro
    nonni, p. 24 – In Italia è possibile raccogliere dati
    sul sesso? E perché girano dati così strani e contraddittori?, p. 27 – Il sesso sempre più al centro, fra
    ricerca del piacere e vita di relazione, p. 32 – Un passato che non passa: il vecchio tradimento e il nuovo
    «double standard», p. 35 – Ma sono veramente così
    diffuse le disfunzioni sessuali?, p. 39 – Una pagina
    importante della rivoluzione dell’intimità, p. 40 –
    Per saperne di più, p. 42
  3. Gli italiani non vogliono più avere bambini 43
    Il mito del figlio unico, p. 44 – Breve storia del calo
    delle nascite nei paesi ricchi, p. 45 – Perché nascono
    così pochi figli in Italia?, p. 48 – Perché lo stato
    italiano fa così poco per i bambini con più fratelli?,
    Dalla_Zuanna_Weber.indd 143 25/08/11 10.13
    p. 53 – Cambiamenti difficili, ma non impossibili,
    p. 58 – Per saperne di più, p. 59
  4. Stiamo diventando sempre più vecchi:
    ci aspetta un futuro di povertà 61
    Invecchiamento, consumi, risparmi e uso del tempo, p. 62 – L’invecchiamento dall’alto, p. 66 – L’invecchiamento dal basso, p. 67 – Un cambiamento
    da gestire, p. 70 – Per saperne di più, p. 71
  5. Ci vogliono far lavorare fino a cent’anni 73
    Il primo mito: andare in pensione presto fa bene al
    lavoratore anziano, p. 74 – Andare in pensione presto fa bene alla salute?, p. 75 – Andare in pensione
    presto fa bene al portafoglio?, p. 78 – Il secondo
    mito: andare in pensione libera posti di lavoro per
    i giovani, p. 81 – Lavorare meglio per lavorare più a
    lungo, p. 84 – Per saperne di più, p. 86
  6. L’unico investimento sicuro è il mattone 88
    Il risparmio delle famiglie, p. 89 – Il trionfo del mattone, p. 91 – L’ignoranza è una virtù?, p. 98 – Per
    saperne di più, p. 100
  7. Nel nostro paese ci sono troppi immigrati 102
    Il mito: l’immigrazione frena lo sviluppo economico e la modernizzazione dell’Italia, p. 104 – Ma
    l’immigrazione rallenta veramente lo sviluppo?, p.
    106 – Gli immigrati penalizzano i lavoratori italiani?,
    p. 108 – La grande rapidità dell’assimilazione, p. 110
  • Gli stranieri non rallentano la modernizzazione,
    p. 113 – Gli immigrati: da capro espiatorio a spinta alla modernizzazione, p. 116 – Per saperne di più, p. 117
  1. La bomba demografica ci distruggerà 118
    Malthus e dintorni, p. 120 – Il modello di Malthus
    funziona ancora?, p. 122 – I tempi del cambiamento, p. 124 – Crescita della popolazione e sviluppo
    socioeconomico, p. 127 – Convergenze, p. 132 – Per
    saperne di più, p. 134
    Conclusioni

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.