La riforma della Rai è legge – Regioni.it – n. 2854 del 22-12-2015

(Regioni.it 2854 – 22/12/2015) Disco verde del Senato alla riforma della Rai. Il testo del Ddl è legge.
La riforma della Rai, che introduce a Viale Mazzini la figura dell’amministratore delegato, un Consiglio di amministrazione più snello e non più di derivazione della Vigilanza parlamentare, e un presidente di garanzia. L’aula del Senato ha votato il via libera definitivo alla nuova Rai, subito dopo aver varato la legge di stabilità.
L’Ad, in base all’art. 2, è nominato dal Cda (che può anche revocarlo) su proposta dell’assemblea dei soci (il ministero dell’Economia), e rimane in carica tre anni. L’Ad nomina i dirigenti, tuttavia per le nomine editoriali deve avere
il parere del Cda, nel caso dei direttori di testata, è vincolante se approvato a maggioranza dei due terzi). Il top manager, inoltre, assume, nomina, promuove e stabilisce la collocazione anche dei giornalisti, su proposta dei direttori di testata. Può firmare contratti fino a 10 milioni di euro. Una norma transitoria attribuisce in via provvisoria al Direttore generale (nelle more della nomina dei nuovi Cda e Dg) i compiti e i poteri spettanti all’Ad.

Sorgente: Regioni.it – n. 2854 del 22-12-2015 – La riforma della Rai è legge – Regioni.it

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.