Disabilità: servizi per l’abitare e sostegni per l’inclusione, a cura di C. Francescutti, M. Faini, S. Corti, M. Leoni, Maggioli editore, 2016. Indice del libro

a cura di C. Francescutti, M. Faini, S. Corti, M. Leoni
Una possibile chiave di volta per facilitare un processo di cambiamento è generare una nuova classe di strumenti che coniughi la prospettiva dei diritti della persona con disabilità con le principali indicazioni che derivano dalla letteratura scientifica, fornendo la base per la definizione di criteri di qualità per l’organizzazione di servizi che siano di riferimento per i processi di “certificazione di qualità” e per i “sistemi di accreditamento” su base regionale e locale. Si tratta di un processo i cui protagonisti devono essere le istituzioni pubbliche nazionali e regionali, la comunità scientifica, il terzo settore, il movimento delle persone con disabilità, gli enti e i soggetti attivi nel settore della certificazione di qualità.
Acquista on line

1. La nuova norma UNI: la necessità di cambiamento dei servizi per le PcD/Visioni e prospettive dei servizi per le PcD
2. Ripensare i servizi per le PcD e definire nuovi criteri di qualità: una chiave di lettura della norma UNI 11010:2016
3. Il ruolo e le opportunità delle reti di servizi e del terzo settore nella promozione dell’innovazione in tema di servizi per le persone con disabilità
4. I requisiti generali del servizio
4.1 Missione
4.2 Politica
4.3 Rapporto della PcD con il contesto
5. I requisiti specifici dei servizi per l’abitare dedicati alle persone con disabilità
5.1 Il Progetto di vita per la persona con disabilità
5.2 Il programma personalizzato
5.2.1 Principi chiave per l’elaborazione del programma individualizzato
5.2.2 Passi per l’elaborazione del programma personalizzato
5.3 La valutazione delle preferenze delle persone con disturbi del neurosviluppo
5.4 La conoscenza della PCD
5.5 La fase di ammissione
5.6 Obiettivi del programma personalizzato
5.6.1 Obiettivi costruttivi
5.6.2 Obiettivi di mantenimento
5.6.3 Obiettivi di decremento
5.6.4 Obiettivi di modificazione ambientale
5.6.5 Obiettivi biomedici
5.7 La costruzione di un contesto terapeutico: riflessioni sulla strutturazione degli spazi riservati alle PcD
5.7.1 Costruire spazi di vita per le PcD
5.7.2 Come progettare spazi e tempi
5.7.3 Organizzazione dello spazio
5.7.4 Organizzazione del tempo
5.7.5 Organizzazione del materiale di attività
5.7.6 Il lavoro indipendente: le caratteristiche del singolo compito
5.7.7 Il materiale personale, lo spazio personale e il tempo personale
5.8 Valutazione e revisione
5.9 Fase di dimissione
6. I requisiti specifici del servizio in materia di salute e tutela
6.1 Tutela della salute e sicurezza e incidenti avversi legati a cause diverse in sanità
6.2 Protezione da abusi, maltrattamenti, trattamenti degradanti e negligenze
6.3 I comportamenti problema
6.4 La promozione della salute
6.5 Accesso alle cure e agli interventi di prevenzione e di monitoraggio per la salute
6.6 La gestione del farmaco
6.7 La gestione dei beni di proprietà: dalla protezione alla gestione del rischio
6.8 Aspetti legati alla salute mentale delle persone con disabilità
6.8.1 La valutazione psicopatologica della persona con disabilità intellettiva e/o disturbo dello spettro autistico a basso funzionamento
6.8.2 Formazione degli psichiatri e degli altri professionisti dei servizi di salute mentale
6.8.3 Organizzazione dei servizi di salute mentale
7. Il professionista che lavora nei servizi per le persone con disabilità
7.1 Le competenze di base del personale
7.2 La gestione del personale
7.3 Il piano formativo
7.4 Il benessere dell’operatore

Carlo Francescutti
Responsabile del Servizio di integrazione lavorativa dell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n. 5 di Pordenone. Coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico dell’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle persone con disabilità.
Marco Faini
Esperto, Consulente FISH Onlus e Anffas Nazionale.
Serafino Corti
Psicologo e Dottore di ricerca, dirige il Dipartimento disabili di Fondazione Sospiro Onlus, Docente presso l’Università Cattolica di Brescia.
Mauro Leoni
Psicologo, Psicoterapeuta, Analista del comportamento, Dirigente sanitario di Fondazione Sospiro Onlus. Dottore di ricerca in Psicologia dello sviluppo e delle disabilità, Docente presso l’Università di Pavia.
I curatori hanno promosso e redatto, all’interno di un gruppo di esperti, le nuove norme UNI 11010 sui requisiti dei “Servizi per l’abitare e servizi per l’inclusione sociale delle persone con disabilità”.

Novembre 2016

via Disabilità: servizi per l’abitare e sostegni per l’inclusione

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.