istituzione presso il Ministero della salute di una Banca dati destinata alla registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT)

È stato firmato ieri dal ministro della Salute Roberto Speranza il decreto sulla banca dati nazionale per le Disposizioni anticipate di trattamento (Dat). La misura dà piena attuazione alla legge sul biotestamento approvata dal Parlamento a fine 2017. Ora gli italiani potranno indicare le proprie volontà sui trattamenti sanitari e i medici potranno consultarle.
Per Massimiliano Iervolino, segretario di Radicali Italiani, si tratta di un sostanziale passo avanti nella libertà di scelta sul fine vita. «Ora tocca al Parlamento fare l’ultimo passo: discutere e decidere in merito alla legalizzazione e regolamentazione dell’eutanasia, per consegnare nelle mani di ciascun cittadino la possibilità di scelta. La nostra proposta di legge di iniziativa popolare, consegnata con la firma di ormai oltre 130.000 cittadini, attende di essere portata in aula».

vai a

Ministero della salute: Banca dati delle DAT

vedi anche:

https://tinyurl.com/veamdsx

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.