TOGNETTI BORDOGNA MARA (a cura di), Voglio fare l’assistente sociale. Formazione e occupazione dei laureati in Servizio sociale in tempi di crisi e discontinuità, FrancoAngeli, 2015

tognetti
La ricerca si focalizza sull’inserimento nel mercato del lavoro dei laureati in Servizio Sociale in Italia. Ne emerge una situazione di insicurezza lavorativa; un quadro che richiede una riflessione approfondita non più solo sugli sbocchi occupazionali dei laureati in Servizio Sociale, ma su tutta la filiera formativa e di accreditamento della figura professionale di assistente sociale.

Presentazione del volume

 

La crisi economica in Italia ha aggravato i problemi del mercato del lavoro e soprattutto la disoccupazione dei giovani, anche se laureati. In quota sempre più rilevante si sono trovati in condizioni di precarietà, svolgendo lavori atipici, con minori prospettive di sicurezza lavorativa e sviluppo di carriera, con bassi livelli salariali e spesso con occupazioni non coerenti con gli studi compiuti.
Tale quadro di discontinuità ha cominciato a interessare diffusamente anche una figura professionale come l’assistente sociale, figura che tradizionalmente si collocava nel solido mercato del welfare pubblico, con buone prospettive occupazionali e contratti a tempo indeterminato. La ricerca, di cui il volume propone i principali risultati, indaga come sta cambiando l’inserimento nel mercato del lavoro dei laureati in Servizio sociale ed evidenza le diverse strategie adottate dai laureati per arrivare a esercitare una professione di assistente sociale che continua a essere uno dei perni delle politiche sociali. L’indagine ha carattere nazionale e riguarda gli studenti che hanno chiuso il percorso formativo fra il 2006 e il 2012, periodo di particolare interesse perché ha visto l’avviarsi della crisi economica che ha colpito profondamente il nostro Paese.
Il volume, pensato innanzitutto per gli operatori, è un’utile lettura per chi si occupa del processo di formazione e di accreditamento dell’assistente sociale e delle professioni sociali in generale.Contributi di G. Argentin, M. Bergamaschi, M. Cacioppo, M. Castrignanò, S. Comi, A. Decataldo, C. Facchini, D. Galesi, L. Gui, E. Kolar, S. Lucciarini, A. Mancini, M. P. May, M. Niero, V. Nocifora, A. Perino, C. Respi, A. Rimano, P. Rossi, E. Sala, A. Salvati, A. Tarozzi, M. Tognetti Bordogna, M. Triventi.Mara Tognetti Bordogna, presidente del Corso di Laurea in Servizio sociale dell’Università di Milano-Bicocca e co-coordinatore della Conferenza Nazionale dei presidenti dei Corsi di Laurea CLASS, si occupa da tempo di professioni sociali e sanitarie.

Indice
Mara Tognetti Bordogna, Introduzione
Parte I. Il contesto formativo e il mercato del lavoro
Chiara Respi, Moris Triventi, La Laurea in Servizio sociale: offerta formativa e tendenze nelle iscrizioni
Gianluca Argentin,
La transizione Università-lavoro negli anni della crisi: un approfondimento sui laureati in Servizio sociale
Maria Pia May, Maria Cacioppo,
Il mercato del lavoro degli assistenti sociali
Parte II. L’indagine sui laureati in Servizio sociale. I risultati della ricerca nazionale
Emanuela Sala, Alessandra Decataldo, Chiara Respi, Il disegno della ricerca
Maria Cacioppo, Maria Pia May,
I laureati coinvolti: un identikit
Alessandra Decataldo, Emanuela Sala,
L’ingresso nel mercato del lavoro
Mauro Niero, Paolo Rossi, Mara Tognetti Bordogna,
Professione e forza lavoro: la condizione occupazionale attuale dei laureati
Maurizio Bergamaschi, Marco Castrignanò, Silvia Lucciarini, Vincenzo Nocifora, Alessandra Rimano,
La discontinuità lavorativa dei laureati in Servizio sociale triennale
Davide Galesi, Annamaria Perino, Armida Salvati,
Alla ricerca del lavoro: tra vocazione individuale e ostacoli contestuali
Elisabetta Kolar, Simona Comi, Luigi Gui,
Lavori in corso. Tra formazione e occupazione
Carla Facchini, Chiara Respi,
La valutazione del percorso formativo: una diffusa positività, con qualche ombra
Alberto Tarozzi, Antonio Mancini, Maria Cacioppo, Maria Pia May,
Laureati in Servizio sociale e mercato del lavoro: due realtà opposte
Appendice
Gli Autori.
vai alla scheda dell’editore

Sorgente: Voglio fare l’assistente sociale. Formazione e occupazione dei laureati in Servizio sociale in tempi di crisi e discontinuità

2 commenti

  1. alla lettura del titolo mi è uscito d’istinto un bel “ma lascia perdere!”
    poi mi sono ricordata che è quello che sono e quello che faccio io tutti i giorni 😉
    e allora dico sì dai bravi preparatevi bene xchè il lavoro è duro, malpagato e la maggior parte delle volte ti sembra di non aver fatto quello dovevi e di aver fatto quel che non dovevi
    MA
    poi ci sono altre volte in cui SAI ESATTAMENTE di essere stata d’aiuto.
    E torni a casa contenta della tua scelta.

    Piace a 1 persona

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.