Cosa è il FASCISMO in base alla analisi storica di Emilio Gentile (in Chi è fascista, Laterza , 2019, pagg. 126-129)

Cosa è il FASCISMO

in base alla analisi storica di Emilio Gentile (in Chi è fascista, Laterza , 2019, pagg. 126-129):

  • un movimento di massa, con aggregazione interclassista , ma in cui prevalgono, nei quadri dirigenti e nella massa dei militanti, giovani appartenenti principalmente ai ceti medi, in gran parte nuovi all’attività politica, organizzati nella forma originale e inedita del “partito milizia”
  • una cultura fondata sul pensiero mitico, sul senso tragico e attivistico della vita concepita come manifestazione della volontà di potenza, sul mito della giovinezza come artefice di storia, sulla militarizzazione della politica come modello di vita e di organizzazione collettiva
  • una ideologia a carattere anti -ideologico e pragmatico, che si proclama anti-materialista, anti-individualista, anti–liberale, antidemocratica, antimarxista, tendenzialmente populista e anticapitalista, espressa esteticamente più che teoricamente, attraverso un nuovo stile politico e i miti, i riti e i simboli di una religione laica, istituita in funzione del processo di acculturazione, di socializzazione e d’integrazione fideistica delle masse per la creazione di un “uomo nuovo”
  • una concezione totalitaria del primato della politica come esperienza integrale e rivoluzione continua, per realizzare – attraverso lo stato totalitario- la fusione dell’individuo e delle masse nell’unità organica e mistica della nazione come unità etnica e morale, adottando misure di discriminazione e di persecuzione contro coloro che sono considerati al di fuori di questa comunità
  • un’etica civile fondata sulla subordinazione assoluta del cittadino allo Stato, sulla dedizione totale dell’individuo alla comunità nazionale
  • un apparato di polizia che previene, controlla e reprime, anche con il terrore organizzato , il dissenso e l’opposizione
  • un partito unico che ha le seguenti funzioni: difesa armata del regime; formazione di “aristocrazie del comando”; processo pedagogico di mobilitazione permanente; attuazione del mito dello stato totalitario
  • sistema politico fondato sulla simbiosi fra regime e Stato, che è ordinato secondo una gerarchia di funzioni nominata dall’alto e sovrastata dalla figure del “capo”, investito di sacralità carismatica, che comanda, dirige e opera come arbitro supremo e indiscusso
  • organizzazione corporativa dell’economia che sopprime la libertà sindacale, amplia l’intervento dello stato e mira a realizzare la collaborazione dei ceti produttivi sotto il controllo del regime
  • politica estera ispirata alla ricerca della potenza e della grandezza nazionale

Lascia un Commento se vuoi contribuire al contenuto della informazione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.