«Ho colpito i bimbi con calci, pugni e scopa» Il Gip del Tribunale di Napoli ha interrogato Tony Essobti Badre, il 24enne italo-marocchino reo confesso dell’omicidio del piccolo Giuseppe, figlio della compagna Valentina Casa, e delle ferite inferte alla sorellina del bimbo, Noemi, 31 gennaio 2019

«Ho colpito i bimbi con calci, pugni e scopa» Il Gip del Tribunale di Napoli ha interrogato Tony Essobti Badre, il 24enne italo-marocchino reo confesso dell’omicidio del piccolo Giuseppe, figlio…

i funerali di ANTONIO MEGALIZZI, il giornalista italiano 28enne ucciso nell’attentato terroristico a Strasburgo. Il commosso ricordo degli amici, Trento, 20 dicembre 2018

Si sono tenuti oggi a Trento i funerali di Antonio Megalizzi, il giornalista italiano 28enne ucciso nell’attentato terroristico della scorsa settimana a Strasburgo, in Francia https://tinyurl.com/ybmvnj6h https://youtu.be/dQIoz0WrQvU https://youtu.be/P1P9MH7Q11c https://youtu.be/hAHbrZ5BTwA

Immigrazione, elaborazione di dati Istat di pubblico dominio: per capire qual è la propensione alla delinquenza delle diverse comunità occorre rapportare il numero delle violazioni del codice penale a quello degli individui. Gli stranieri più pericolosi vengono dall’Africa – di Fausto Carioti, in Libero Quotidiano 22 gennaio 2018

Per capire qual è la propensione alla delinquenza delle diverse comunità occorre rapportare il numero delle violazioni del codice penale a quello degli individui. Lo ha fatto Libero, elaborando dati…

Marzio Barbagli: “La popolazione italiana non è preoccupata dalla presenza di musulmani. E’ preoccupata del rapporto tra immigrazione e criminalità, ed è una preoccupazione fondata: gli immigrati commettono solo alcuni reati, ma con numeri molto maggiori degli italiani in rapporto alla loro distribuzione sul territorio” – Repubblica.it 29 agosto 2017

... La popolazione italiana non è preoccupata dalla presenza di musulmani. E' preoccupata del rapporto tra immigrazione e criminalità, ed è una preoccupazione fondata: gli immigrati commettono solo alcuni reati,…

”Ogni cinque minuti un cristiano viene ucciso a causa della sua fede. Nel 2011 si stima che saranno 105 mila le vittime della persecuzione contro i cristiani. Tra il 2000 e il 2010 le vittime sono state 160 mila all’anno, mentre nel XX secolo sono stati 45 milioni i cristiani uccisi a motivo della loro religione”.

''Ogni cinque minuti un cristiano viene ucciso a causa della sua fede. Nel 2011 si stima che saranno 105 mila le vittime della persecuzione contro i cristiani. Tra il 2000…